Myvatn Nature Baths

Di Domenico Di Maio

Week 01
RECOVERY

E’ sempre difficile parlare di viaggi e welness, soprattutto in un periodo come quello natalizio, nel quale è difficile badare a spese e alla linea.
Per questa sezione travel e per un ottimo recupero dopo gli eccessi delle ultime settimane, cerchiamo di coniugare il viaggio al benessere,nel caso vi avanzasse un po’ di tempo per espatriare e godervi le bellezze naturali dell’Islanda, che, indubbiamente, fanno bene al corpo e alla mente.

contemporarystandard_naturebaths2

Che l’Islanda possegga meravigliosi bagni termali è una cosa nota; spesso, molti di essi hanno luogo in cavità della superficie terreste, muniti di fondali fangosi o sabbiosi.
Uno dei più piccoli, ma non per questo da scartare, è il Myvatn Nature Baths.

3.5 milioni di litri d’acqua calda a 36-40°C, dal fondale sabbioso, questi bagni sono molto più intimi rispetto alle altre attrazioni islandesi del genere e forse, proprio per questo motivo, i più affascinanti.
Panorama mozzafiato, i bagni sono aperti dal 2004 ma quella precisa area geografica è da secoli frequentata dagli abitanti del posto.
Oltre alla splendida laguna dalla vista indescrivibile, sono stati costruiti due bagni di vapore, ricavati da due fori nel suolo; la temperatura si aggira intorno ai 50° e l’umidità intorno al 100% che, insieme al ristorante, rappresentano la cura e il lusso dei servizi, in un’area incontaminata.
Myvatn Nature Baths è un’esperienza del tutto rilassante, in un cratere inciso in una zona poco distante dal villaggio di Reykjahli, contenente una miscela di minerali e micro-organismi geotermali che faranno rinascere il vostro corpo.
Per tutti coloro che hanno la fortuna di poter andare a breve, non credo esista periodo migliore, per tutti gli altri potrebbe diventare la meta obbligata del prossimo viaggio.