Il treno di Kazuyo Sejima

Di Domenico Di Maio

Week 12
URBAN EXPLORATION

Molto spesso, alcuni frivoli punti accerchiano la concezione del viaggio comunemente condivisa: comodo, veloce e possibilmente essere serviti con qualche dose di caffè e il quotidiano preferito sotto braccio.
C’è qualche altro dettaglio, come l’estetica o i consumi del mezzo o di come esso si scontri con l’ambiente circostante.
Fortunatamente sembrano esserci popolazioni estremamente concentrate sulla tematica dei trasporti quando si parla di binari.
Shinkansen vi dice qualcosa?
Sarà proprio il Giappone nel 2018 ad introdurre il nuovo treno express dell’architetto Kazuyo Sejima, commissionato dal gruppo Seibu, azienda che si occupa principalmente di ferrovie e alberghi.
Il treno è stato pensato e ridisegnato sia esternamente che internamente sulla base del Red Arrow – uno dei mezzi del gruppo Seibu – e sarà caratterizzato da interni che assomigliano ad un salotto, in modo che i passeggeri si possano comodamente godere il viaggio.
In totale contrapposizione con il Red Arrow caratterizzato da colori pensati per poter risaltare, l’esterno del nuovo mezzo sarà riflettente, in modo che possa dolcemente mischiarsi con il paesaggio circostante e percorrere i binari del tessuto urbano, silenziosamente e in maniera non invasiva.
Un progetto estetico che rispecchia appieno l’intero lavoro di Kazuyo Sejima: potente e delicato.