È come dormi, non quanto

Di Enrico Grigoletti

Week 01
RECOVERY

Nonostante studi medici abbiano più volte stabilito che l’adulto medio dovrebbe dormire dalle sette alle nove ore al giorno – hey, l’ha detto l’Harvard Health Publication – è chiaro che il periodo delle vacanze invernali sia il meno consono per recuperare il debito di sonno. Feste, un incredibile quantità di cibo spesso consumata ad orari improbabili ed una routine irregolare spesso portano ad una pessima qualità del sonno. Non serve aggiungere quanto questo vizio influisca sulla salute generale di una persona.
Aumentare il numero di ore dedicate al riposo e adottare una regolarità del sonno certamente sono tra le prime cose da fare quando si vuole ripristinare la propria efficienza fisica, ma la qualità di come si dorme è altrettanto importante. Il nostro corpo fa circolare l’adenosina ed invia segnali all’orologio circadiano che regola i ritmi quotidiani del corpo.
Assieme, questi due sistemi riescono a stabilire un equilibrio perfetto per ognuno di noi.
Il tessuto giusto per il vostro look sotto le coperte è una scelta strategica – e non solo di stile – che dovrete affrontare ogni volta che state per coricarvi. Trovare il tessuto adatto in grado di regolare la vostra temperatura corporea diventa fondamentale per migliorare la qualità del vostro tempo a letto.

Cotone: un materiale completamente naturale perfetto per la traspirazione e sufficientemente soffice per non irritare la pelle. Purtroppo non si tratta di un ottimo isolante e non è particolarmente adatto a chi soffre di sudorazione notturna.
Fondato nel 2013 da Andy Spade con Anthony Sperduti e Chad Buri, Sleepy Jones nasce dall’idea di realizzare sleepwear in tessuti classici come il cotone, con un fit confortevole ed uno stile che perduri nel tempo. Perfetto per i momenti di quiete in cui vogliamo staccare la spina, non importa che sia per leggere il giornale a letto o per ordinare il servizio in camera nel tardo pomeriggio.

contemporarystandard_sleep_sleepyjones
La artis edition di John Derian del Marcel shirt & pants è disponibile su sleepyjones.com

Seta: un incredibile termo regolatore naturale che – in realtà – non è una scelta molto comune a causa del prezzo e della sensazione sulla pelle. Ma se volete viziarvi, un set da notte in pura seta di Derek Rose è l’unica opzione sensata che avete di fronte. Realizzato a mano nel Cheshire in piccolissime quantità, ogni set si contraddistingue per il fit abbondante e per i preziosi bottoni in madreperla.

contemporarystandard_sleep_derekrose
pigiama in seta disponibile su derek-rose.com

Flanella: per i freddi mesi invernali quando desidererete un po’ di calore in più una flanella potrebbe fare al caso vostro. L.L. Bean, autorità Americana dell’outerwear, offre una confortevole soluzione per chiunque sia alla ricerca di un po’ di calore durante una gita fuori porta nel Maine.

contemporarystandard_sleep_llbean
Set in flanella Stewart Tartan disponibile su llbean.com

A prescindere dal tessuto e dallo stile che sceglierete per il vostro outfit notturno prestate sempre attenzione a dettagli come bottoni ed etichette che potrebbero dare fastidio durante la notte. Inoltre scegliete con cura la taglia ed il fit ricordandovi che un completo da notte troppo attillato potrebbe non favorire la circolazione durante la notte.
Il vostro percorso al recupero completo inizia dal sonno quindi mettetevi comodi e non dimenticatevi che le persone che ammiriamo non indossavano qualcosa di comodo e non una giacca e cravatta quando hanno dipinto, scritto o progettato il loro capolavoro.

Un recente sondaggio conferma che sempre più persone riescono a dormire più di sei ore a notte e problemi ad addormentarsi almeno un paio di notti a settimana colpiscono il 75% delle persone.